Alessandro Cecchi alla presidenza AIRU

Quasi al termine del suo secondo mandato da Presidente, Lorenzo Spadoni saluta l’Associazione e passa il testimone ad Alessandro Cecchi, che assumerà la carica ad interim fino alle prossime elezioni che si svolgeranno a marzo del 2025.

«Sono stati anni molto intensi e importanti per la promozione del teleriscaldamento e ringrazio per la grande collaborazione e supporto da parte di tutta l’Associazione» così Lorenzo Spadoni, nel corso dell’ultima assemblea dei Soci del 14 maggio 2024, ha salutato AIRU e concluso il suo secondo mandato di presidenza. Spadoni ricoprirà una nuova carica nella Business Unit Generazione e Trading di A2A SpA.

Subentra quindi fino a termine mandato, l’ing. Alessandro Cecchi, Direttore Affari Regolatori di Iren S.p.A., già Vicepresidente di AIRU. Con vasta esperienza nel settore regolatorio. Infatti, prima di Iren è stato responsabile del regolatorio in ERG e prima in Sorgenia. Inoltre, porta con sé una lunga esperienza associativa; attualmente è Presidente della Associazione Nazionale Fra gli Industriali Degli Acquedotti (ANFIDA), vice Presidente della Fondazione AMGA, membro della Giunta Esecutiva e Direttivo Energia di Utilitalia, nonché dell’Advisory Board of Regulation di Elettricità Futura.

A nome anche del Consiglio, Cecchi esprime un sentito e forte ringraziamento al Presidente uscente per quanto fatto e costruito in questi anni.

Cecchi è pronto ad accogliere la sfida di guidare l’Associazione fino alle elezioni del 2025: «Abbiamo di fronte nel breve periodo una serie di sfide molto importanti per il settore del teleriscaldamento e si dovrà lavorare fortemente». È infatti un momento di grande fermento per il mondo del teleriscaldamento e i temi caldi a cui AIRU è chiamata a rispondere sono molti a livello nazionale, europeo e internazionale.

 

AIRU ringrazia l’ing. Spadoni per quanto svolto in questi anni e augura buon lavoro al nuovo Presidente Cecchi.