Teleriscaldamento e digitalizzazione, binomio vincente

Lo scambio di know-how favorito dalla nostra Associazione – incubatore per opportunità di networking tra aziende del settore – ha contribuito a dar vita all’accordo tra Danfoss e Optit per lo sviluppo di nuove soluzioni di controllo per la gestione delle reti di calore

Sono 420 le reti del teleriscaldamento in Italia, considerando anche quelle di piccole dimensioni, grazie alle quali vengono riscaldati 375 milioni di metri cubi. Tuttavia, a livello di domanda termica, le reti di calore soddisfano oggi soltanto il 2,3 per cento a fronte di un potenziale acclarato almeno quattro volte superiore.

In attesa di una auspicata – ancorché necessaria – maggiore considerazione da parte delle Istituzioni in sede di programmazione politica, lo sviluppo delle reti può prendere nuova linfa da partnership tra operatori del settore. Scambio di know-how ed expertise da sempre favoriti dall’Associazione Italiana Riscaldamento Urbano, che oltre a valorizzare il teleriscaldamento presso gli organi di governo con una costante attività di informazione, svolge un importante – e sempre più fondamentale – ruolo di incubatore per opportunità di integrazione e networking tra aziende del settore.

Ultima in ordine di tempo la collaborazione tra Danfoss e Optit, che ha portato allo sviluppo di nuove soluzioni per il controllo e l’ottimizzazione dei sistemi di teleriscaldamento. Grazie a questa nuova partnership Danfoss – leader di mercato nelle tecnologie di controllo per riscaldamento e raffreddamento – e Optit – tra le aziende leader in Italia nello sviluppo di Decision Support Systems – portano sul mercato italiano il nuovo software Leanheat Network. Una innovativa soluzione digitale che, con funzioni avanzate basate sull’intelligenza artificiale, consente il monitoraggio e l’ottimizzazione in tempo reale della gestione delle reti, favorendo il risparmio energetico, la riduzione dei costi e delle emissioni di CO2. Controllo costante ed efficientamento che rendono i sistemi di teleriscaldamento ancora più moderni e in linea con gli obiettivi della transizione energetica.

“La partnership strategica – ha dichiarato Paolo Quagliotti, Country Manager Climate Solutions Italia di Danfoss – rafforzerà la nostra offerta software; sfruttando il potenziale dell’IA, della connettività e degli strumenti di ottimizzazione, consentiamo alle aziende di teleriscaldamento e ai fornitori di servizi di soddisfare efficacemente le crescenti richieste di efficienza energetica, ottimizzando al contempo i processi e i costi aziendali e contribuendo attivamente alla transizione energetica”.

|

Il Software Leanheat Network progetta, visualizza e ottimizza il funzionamento di una rete ecosostenibile. È uno strumento di modellazione termoidraulica sviluppato specificamente per il teleriscaldamento, al fine di supportarne la pianificazione, la progettazione e il funzionamento, compresa la modellazione e ottimizzazione in tempo reale della rete.

“Questo accordo – ha dichiarato Matteo Pozzi, Chief Executive Officer di Optit  e Vice-Chair del DHC+, Knowledge & Innovation Hub di EuroHeat & Power – ci permette di allargare il portafoglio di soluzioni a disposizione del settore con applicativi allo stato dell’arte a supporto dell’esercizio, dalla simulazione in real-time all’ottimizzazione delle temperature di rete, accelerando la transizione verso sistemi più efficienti, l’integrazione di nuovi mix energetici e la progressiva decarbonizzazione del settore”.