COS’È IL TELERISCALDAMENTO?

Il teleriscaldamento è un mezzo conveniente e sostenibile per riscaldare gli ambienti e fornire acqua calda igienico-sanitaria.
Il teleriscaldamento fornisce un prodotto finito: “l’acqua calda” e non una materia prima “i combustibili fossili”.
In molti processi, per esempio quando viene generata l’energia elettrica, una larga parte dell’energia prodotta viene rilasciata sottoforma di calore di surplus.

L’idea fondamentale che sostiene un moderno sistema di teleriscaldamento è “riciclare questo calore di surplus”, che altrimenti verrebbe sprecato, per esempio:
– dalla termovalorizzazione dei rifiuti solidi urbani
– dalla produzione termoelettrica (cogenerazione di elettricità e calore)
– dai processi di raffinazione dei combustibili e bio-combustibili
– dai diversi processi industriali produttivi.

Non solo, il teleriscaldamento può impiegare molti tipi di fonti rinnovabili:
– biomasse
– geotermia ad alta e bassa entalpia (tramite l’uso di pompe di calore)
– solare termico.

fonti teleriscaldamento