telerisca_tubazioni 1

ANNUARIO AIRU: Situazione del teleriscaldamento al 31 dicembre 2016

IL RISCALDAMENTO URBANO IN ITALIA NEL 2016: 45 anni di voglia di crescere

Ilaria Bottio – Segretario Generale

Il teleriscaldamento ha la “fortuna” di “poter cambiare pelle”. Lungo i suoi tubi, passa dell’acqua calda la cui fonte di produzione può essere cambiata per seguire l’evoluzione tecnologica e politica, senza che essi, i tubi, debbano subire modifiche sostanziali per decenni e decenni. L’Annuario di quest’anno, oltre a continuare la sua capillare e certosina ricerca di piccole reti segna appunto l’inizio di questo processo di trasformazione che lentamente, ma inesorabilmente segnerà il teleriscaldamento del prossimo futuro. Approfondisci

telerisca_tubazioni 2

ANNUARIO AIRU: Situazione del teleriscaldamento al 31 dicembre 2015

Negli anni ’90 si parlava di “scollinamento” per il teleriscaldamento avendo come traguardo le 100 città. Traguardo  raggiunto nel 2010. Ora puntiamo ai 200. Nel 2015 abbiamo raggiunto ben 182 centri urbani teleriscaldati.

E’ interessante notare soprattutto il trend di crescita degli operatori che nel 2015 raggiunge quota 137.

Quest’anno si segnalano 7 nuovi impianti di cui quattro effettivamente nuovi due realizzati nel 2014 (Aosta e Montieri) e due rispettivamente nel 2013 e nel 2010 (Monchio delle Corti e Rufina) i rimanenti tre erano già in esercizio, ma entrati nell’Annuario Airu da quest’anno. Approfondisci