città - Annuario 2014

Renato Boero: “Teleriscaldamento scelta irrinunciabile per la qualità della vita nelle città”

Ospite del Festival dell’energia lo scorso 13 giugno, il presidente IREN ha ribadito come il teleriscaldamento sia una leva indispensabile nella transizione energetica per contrastare l’inquinamento urbano. E ha confermato i piani di sviluppo della terza utility italiana per clienti serviti.

“Il teleriscadamento è una delle principali leve su cui dobbiamo agire per migliorare la qualità dell’aria nelle nostre città”. Renato Boero, presidente di IREN, ha voluto sottolineare l’importanza strategica di questa tecnologia nella giornata di apertura a Milano della XII edizione del Festival dell’Energia. Una tre giorni, ospitata dalla Triennale, che quest’anno ha scelto come linea guida il tema Onlife energy: abitare, muoversi, lavorare e che si qualifica come una delle principali manifestazioni nazionali del settore energia.

C.leNuovoPoloEnergetico-Reggio

Il mondo accademico, le utility, le realtà associative, le istituzioni, si sono riunite attorno allo stesso tavolo per discutere delle possibili soluzioni a favore della transizione verso sistemi energetici sostenibili e declinati in base alle esigenze del territorio. Per questo appare particolarmente significativa la soluzione proposta da Renato Boero durante la tavola rotonda dal titolo Ambiente, territorio e resilienza.

“Per contrastare l’inquinamento in ambito urbano il teleriscaldamento rappresenta una soluzione importantissima. Se guardiamo le rappresentazioni grafiche sulla qualità dell’aria in Piemonte, a colpo d’occhio si vedono subito le aree dove c’è e dove non c’è il teleriscaldamento. Per questa ragione stiamo sviluppando, con tecnologie innovative, il teleriscaldamento anche in altre zone del Paese, e in particolare Reggio Emilia, Piacenza, e Parma”.