ENGIE: CRESCE LA RETE DI TELERISCALDAMENTO DI SETTIMO TORINESE

CRESCE LA RETE DI TELERISCALDAMENTO DI SETTIMO TORINESE: A BENEFICIARNE 5 SCUOLE E 2 CENTRI CULTURALI

A meno di un anno dall’acquisizione della rete di Teleriscaldamento di Settimo Torinese avvenuta a settembre dello scorso anno, il Socio AIRU ENGIE, importante attore dell’energia e servizi, dà il via ai lavori di estensione che prevedono la realizzazione di 4 nuovi chilometri di rete.
L’ambizioso progetto, che comprenderà l’attraversamento delle ferrovie ed il collegamento del Quartiere Rio San Gallo (zona Nord Est di Settimo), avrà un impatto estremamente positivo sull’ambiente soprattutto a favore della vita dei più giovani, data la presenza nella zona di numerose scuole materne, elementari e medie (Vivaldi, Collodi, Gobetti, Pellico, Giacosa), e a luoghi di aggregazione (Suoneria e Ecomuseo).

Grazie alle fonti esclusivamente cogenerativa e di biomasse, il Teleriscaldamento di Settimo beneficia di un processo di produzione del calore ancora più “Green” che si tradurrà, per la zona di San Gallo, in una considerevole riduzione delle emissioni di CO2 pari ad oltre il 37% rispetto alla situazione attuale. I clienti, oltre a contribuire positivamente al miglioramento della qualità dell’aria, beneficeranno di un servizio più affidabile e più sicuro, che comporta anche un notevole risparmio economico.
Engie gestisce ad oggi 11 reti di teleriscaldamento, di cui 6 in Piemonte, oltre a Settimo Torinese, nelle città di Biella, Saluzzo, Fossano, Racconigi e Torino, consentendo di evitare oltre 40.000 tonnellate di CO2 ogni anno.