ROU_4071

COGENERAZIONE – Un nuovo impianto ad alta efficienza presso il depuratore di Pero

E.ON Italia, CPL Concordia, Gruppo CAP e Nuove Energie Teleriscaldamento hanno siglato l’accordo che porterà alla realizzazione, entro la fine del 2020, di un impianto di cogenerazione da 2 MW che produrrà energia termica per la locale rete di teleriscaldamento

“È un progetto che porterà ulteriori benefici sia energetici sia ambientali ai nostri cittadini”. Con queste parole il sindaco di Settimo Milanese, Sara Santagostino, ha battezzato il nuovo progetto.

“I vantaggi del teleriscaldamento non sono solo ambientali ma anche economici – le ha fatto eco l’assessore ai lavori pubblici di Rho, Maria Rita Vergani – e questa iniziativa è un’ulteriore dimostrazione che le nostre partecipate sono espressione di buone pratiche”.

ROU_4139

Destinatario di questa lusinghiera presentazione è il cogeneratore da 2 MW che verrà realizzato presso l’impianto di depurazione delle acque di CAP a Pero, e consentirà un risparmio energetico ed economico per CAP e NET [Nuove Energie Teleriscaldamento] e una minore produzione di emissioni inquinanti. I moduli di cogenerazione, infatti, producendo simultaneamente energia elettrica e termica, incrementano l’efficienza di utilizzo del combustibile fossile fino a oltre l’85 per cento. Il recupero di calore mediante cogenerazione consentirà di produrre in modo più efficiente energia termica da immettere, sotto forma di acqua surriscaldata, nella rete di teleriscaldamento gestita da NET a servizio dei Comuni di Pero e Rho.

“Il teleriscaldamento è una pratica concreta di economia circolare e può rappresentare la strada verso la sostenibilità e il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione”, ha concluso Lorella Alda Bigatti, amministratore unico di NET.

L’importanza dell’opera e la sua realizzazione in un contesto territoriale virtuoso ha colpito anche E.ON che, per la prima volta, ha deciso di investire in un progetto pubblico.