8efficienza490

#primalefficienza – VIII Conferenza nazionale sull’efficienza energetica

Il 21 e 22 novembre 2016 ha avuto luogo a Roma l’ottava conferenza nazionale per l’efficienza energetica indetta dall’Associazione Amici della Terra. Luogo di discussione sulla strategia nazionale per conseguire gli obiettivi europei 2030, la conferenza è stata un’occasione di incontro con i protagonisti dell’efficienza energetica e un’opportunità di condivisione delle migliori esperienze già in corso. 

Anche AIRU si è fatta portavoce del contributo pragmatico che la tecnologia del teleriscaldamento ha apportato al proprio Paese. Durante la seconda giornata dell’evento, il Presidente Riccardo Angelini è intervenuto esponendo i legami principali che intercorrono tra la tecnologia del teleriscaldamento e la complessa tematica dell’efficienza energetica.

 

 

 

Intervista al Presidente AIRU Riccardo Angelini

Contenuto non disponibile
Per continuare a navigare e necessario accettare i cookies

 

Intervento del Presidente AIRU Riccardo Angelini

Approfondisci

siemens-contatermie

CONTATORI DI CALORE: Le novità introdotte dal Decreto 141/2016 e l’applicazione del D. Lgs. 155/2013

CONTATORI DI CALORE: Le novità introdotte dal Decreto 141/2016 e l’applicazione del D. Lgs. 155/2013

Milano,  1 dicembre 2016

 

Il decreto legislativo 18 luglio 2016 n. 141, con il quale sono state introdotte integrazioni al decreto legislativo n. 102/2014, ha apportato alcune modifiche anche alle disposizioni di cui all’articolo 9 in materia di misura dell’energia e dell’acqua calda sanitaria fornita da sistemi di climatizzazione centralizzati, tra i quali le reti di teleriscaldamento e di teleraffrescamento. (altro…)

Approfondisci

reti-teleriscaldamento

EVENTO FORMATIVO – ACCUMULI TERMICI NELLE RETI DI TELERISCALDAMENTO: TEORIA, APPLICAZIONI, APPROCCI INNOVATIVI

ACCUMULI TERMICI NELLE RETI DI TELERISCALDAMENTO: TEORIA, APPLICAZIONI, APPROCCI INNOVATIVI

29 NOVEMBRE 2016

Il teleriscaldamento, specialmente nelle aree geografiche a clima più temperato, è caratterizzato da variazioni significative del profilo di richiesta termica stagionale e giornaliero. Queste condizioni, con particolare riferimento ai picchi di domanda, sono spesso gestite ricorrendo a caldaie di integrazione, con un conseguente impatto negativo sul consumo di energia primaria e le emissioni di CO2. L’accumulo termico costituisce una interessante opzione e contribuisce ad ovviare a queste problematiche aumentando, a parità di capacità installata, (altro…)

Approfondisci